Tempo di lettura: 2 minuti

Sfatiamo un tabù. Una leggenda metropolitana che serpeggia da tempo immemore. Per la manutenzione della piscina non è vero che occorre tanto tempo. Serve unicamente una buona organizzazione e la costanza di compiere alcune semplici azioni, alcune quotidiane, altre settimanali. In un tempo davvero esiguo. Senza chissà quale grande fatica. 

Sono piccoli accorgimenti per avere sempre l’acqua della piscina limpida e salubre. Ma vediamoli insieme… 

BUONE AZIONI QUOTIDIANE 

Iniziamo proprio dall’abc… 

Un’ottima abitudine è quella di armarsi di retino e “pescare” foglie e altri residui visibili sulla superficie. Sembrano bazzecole, ma col tempo possono contribuire in maniera significativa a sporcare l’acqua. Poi, dai una pulitina veloce al fondo, se occorre passa l’aspirafango, e alle pareti della vasca, anche con una semplice spazzola. Cerca di individuare un momento della giornata in cui compiere regolarmente queste attività, per non dimenticartene. Ad esempio, ogni sera dopo che pure l’ultimo irriducibile bagnante sia uscito dall’acqua.  

Controlla il livello dell’acqua. Se hai una piscina con sistema di filtrazione a skimmer, non lasciarlo abbassare al di sotto dei ¾ della bocchetta. Se la tua piscina è a sfioro, lascia il livello all’altezza del bordo vasca.  

BUONE AZIONI SETTIMANALI 

Una volta a settimana, non ti scordare di controllare i valori di pH e cloro. Sai bene che ci sono test kit che permettono di farlo in pochissimi minuti. In linea di massima, va benissimo misurarlo ogni sette giorni, ma è buona norma verificarlo dopo circostanze straordinarie come un temporale oppure un party in piscina che ha causato un sovraffollamento.  

Anche una sbirciatina al sistema di filtrazione va fatta. Puoi eseguirla anche senza spegnere il motore di filtrazione: svuota i cestelli degli skimmer e della pompa e puliscili per bene con un occhio di riguardo al filtro. 

La pulizia della linea di galleggiamento è un altro aspetto che non va preso sottogamba. Puoi usare lo sgrassante liquido Grassostop Brillacqua per rimuovere i residui ed eliminare lo sporco. Per eliminare il calcare è necessario abbassare leggermente il livello dell’acqua e applicare il disincrostante liquido KalStop Brillacqua direttamente sul deposito calcareo, distribuendolo con una spugna abrasiva

Queste le operazioni da compiere giornalmente e settimanalmente. Il tempo complessivo che impieghi è di circa 30 minuti. Davvero esiguo. E il risultato è impagabile con la tua piscina sempre in splendida forma!!! 

Leave a comment